Crea sito

Marito in affitto di Tiziana Cazziero

Marito in affitto

Salve amici/amiche oggi sono qui per segnalarvi l’uscita di Marito in affitto di Tiziana Cazziero. una commedia divertente per ridere, sorridere tra parenti e pettegolezzi su Amazon. Fresco di pubblicazione da pochi giorni. Un marito che per contratto deve fare tutto quello che chiedete… il sogno proibito di ogni donna 

19885842_10213279010917886_1224681583_oScheda:
Nome autore: Tiziana Cazziero
Titolo: Marito in affitto
Data di pubblicazione 12 luglio
Genere: commedia romantica
Pagine: circa 100
Formato ebook: € 0,99
Formato cartaceo: € 6,50
Editore: Self publishing

Acquistalo qui!

Sinossi
Milano
Cosa succede quando arriva un invito inatteso per la celebrazione di un matrimonio proprio il giorno di Ferragosto al quale sei stata invitata e non puoi per nulla al mondo essere assente?
Anastasia è una siciliana che si è trasferita a Milano per motivi di lavoro. Sono trascorsi cinque anni da quel giorno, si è ambientata bene con la sua nuova vita ma non ha dimenticato le origini. É legata molto alla sua famiglia, un rapporto che la mette spesso in serie difficoltà. Sua madre la vorrebbe vedere con l’ abito bianco e una fede al dito, ma questo non è il desiderio della giovane che vive felicemente o quasi, la sua vita da single e ha sposato la carriera professionale.
Siamo a luglio, un giorno il telefono squilla. É sua madre che le annuncia l’invito a un matrimonio inatteso al quale non può mancare, che si celebra proprio il giorno di Ferragosto in Sicilia. Sebbene lei abbia già programmato altre vacanze, Anastasia non solo è costretta ad accettare per far contenta sua mamma, ma dovrà risolvere un problema importante: trovare marito entro il giorno di Ferragosto.
Entra in gioco Mark, un ragazzo che Anastasia conosce per caso in un bar, che potrebbe essere la soluzione al suo problema.
Cosa accadrà?

 

Vi lascio un estratto e un teaser davvero divertenti

Estratto
Perché non indossava una maglietta, un grembiule o qualunque cosa potesse coprire quei pettorali? Abbassai lo guardo, non volevo leggesse i miei pensieri. Mi sedetti con calma, avevo male alla testa. «Bevi questo caffè, ti passerà, vedrai. Non ti preoccupare è solo l’effetto dopo sbronza.» Disse, ridendo. «Dov’è la tua maglietta?» Chiesi, mentre sorseggiavo la bevanda scura. «Nella tua lavatrice. Puzzava parecchio dopo che ci hai vomitato sopra.»

19988902_10213279007197793_1531370985_n

Buona lettura!