Lucy Dale

Salve a tutti, oggi sono felice di ospitare nel mio blog Lucy Dale, l’autrice del bellissimo romanzo “Sei tu il mio destino”.

 

51gdCj2JVUL._SX286_BO1,204,203,200_
link acquisto: http://www.amazon.it/Sei-mio-destino-Lucy-Dale-ebook/dp/B013PDCNOO

Dettagli prodotto
Formato: Formato Kindle
Dimensioni file: 2167 KB
Lunghezza stampa: 109
Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
Lingua: Italiano
ASIN: B013PDCNOO
Word Wise: Non abilitato
Miglioramenti tipografici: Abilitato
Media recensioni: 4.4 su 5 stelle Visualizza tutte le recensioni (37 recensioni clienti

Sinossi:

L’amore non bussa, non chiede permesso.
L’amore ti entra dentro con prepotenza,
ti sommerge completamente.
In suo nome ti fa compiere scelte e prendere strade
che ti porteranno a ciò che tanto aneli.
E poi alla fine, arriva quel momento in cui ti chiedi
se tutto è dipeso da te,
o se invece una mano è stata sempre lì, per guidarti.
Lia e Cam non hanno niente in comune: né l’età, la città o
la vita vissuta fino a quel momento e né la strada che hanno deciso di percorrere.
Perciò, quando si incontrano, non hanno la minima idea
di quello che li attende e che travolgerà le loro vite.
Sarà solo opera del caso, o era già stato scritto nel loro destino?

Dopo avervi presentato il suo romanzo ora passiamo all’intervista.

Ciao Lucy, benvenuta! Ti piacerebbe spiegarci in poche parole chi sei, cosa ami fare e qual è il ruolo della scrittura nella tua vita?

Sono una ragazza di 28 anni, moglie e madre di due bimbe. Amo cantare, leggere, scrivere, preparare dolci. La scrittura ha sempre fatto parte della parte intima di me stessa.

Qual è stato il percorso che ti ha permesso di pubblicare il tuo libro?

Ho iniziato a confrontarmi in forum di poesie, pagine, e gruppi di fans fiction, ma senza realmente credere in me stessa. Poi ho incontrato chi mi ha dato fiducia e spinto a provare a scrivere un romanzo.

Quali sono le difficoltà più grandi che hai incontrato (e che stai incontrando) nella promozione del tuo libro?

La difficoltà maggiore è stata non conoscere nessuno, non far parte dei gruppi e non avere già agganci alle spalle che mi promuovessero a occhi chiusi, se non le amicizie che ho creato via via.

Quanto è importante secondo te la promozione per il successo di un libro?

La promozione è fondamentale per il successo di un libro. Bisogna però individuare il modo corretto per farla e non mettere post ovunque di spam.

CE o self? Quali sono i pro? E i contro?

Self per ora. In verità non ho nemmeno provato a confrontarmi con una ce, non mi sentivo pronta ma non escludo di provarci una volta maturata più esperienza. Essere self vuol dire far un lavoro di auto imprenditore e correre il rischio di non essere considerata, avere una ce alle spalle ti toglie un po’ del peso della promozione e ti dà una visibilità diversa e per alcuni lettori più importante.

Parlaci del tuo libro e convincici a leggerlo.

Il mio libro nasce da una considerazione personale sui sentimenti reali in cui si può riconoscere un lettore perciò ho deciso di raccontare una storia vera.

Rilascia un estratto della tua opera.

Ora o mai più, mi ripeto nella testa, e tiro fuori gli altri CD per i miei amici. Glieli consegno a uno a uno e aspetto… sono sorpresi, sbalorditi, e lo noto dallo stupore sui loro visi, ma sembrano anche entusiasti. Tiro un sospiro di sollievo. Mi aspettavo fosse più difficile. E’ proprio vero che a volte sono il peggior nemico di me stessa.

«Posso averne uno anch’io?» mi chiede una voce sconosciuta alle mie spalle.

Non mi ero accorta ci fosse un altro ragazzo. L’ho visto qualche volta insieme a mio cugino, ma non lo conosco. Non c’è stata mai occasione di presentarci.

«Sicuro che te lo regala Cam» gli dice Nico sorridendomi.

Solo allora mi sono resa conto di essere rimasta imbambolata a guardarlo, senza dargli una risposta. Ha gli occhi più incredibili che io abbia mai visto. Sono di un azzurro/grigio molto bello e particolare. Resto senza fiato. Appena hanno incontrato i miei occhi, ho avvertito come un cambiamento. Il tempo si è fermato, tutti gli altri intorno a noi sono scomparsi e lui è diventato il centro del mio universo.

Come reagisci alle critiche?

Reagire bene se ne avessi e di costruttive. Per ora sono state poche, e comunque positive perciò non mi hanno aiutato molto.

Quali sono gli elementi per scrivere un buon libro?

Per scrivere un buon libro credo ci sia bisogno di riuscire a far empatizzare con i personaggi, usare un linguaggio diretto e non stra fare nella trama.

Parlaci dei tuoi progetti futuri.

Per il futuro conto di completare un romanzo erotico e un contemporaneo. Poi di leggere molto 😉

decorative-1221422_1280

Recensione:

Come primo libro d’esordio devo riconoscere che l’autrice ha fatto centro. La storia d’amore tra Lia e Cam nasce per gradi, non c’è alcuna forzatura e tutto questo regala veridicità al racconto. Scritto bene anche se senza troppi fronzoli, la Dale ci trascina nella vita quotidiana di Lia, ci fa provare i suoi disagi, i suoi batticuori, i suoi sogni… insomma ci lascia vivere le sue emozioni. Si può cogliere un messaggio fondamentale in questa dolcissima lettura:

a volte la felicità è a portata di mano, basta solo sapersi guardare intorno.

Complimenti Lucy, attendo presto un tuo nuovo lavoro.

 

Precedente un principe quasi azzurro di Elena Russiello Successivo Antonella Maggio